Attività - Istituto di Mediazione familiare e sociale di Brescia
15182
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15182,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
 

Attività

Studio e Ricerca

L’Istituto monitora i suoi progetti attraverso strumenti di valutazione dell’efficacia ed è impegnato in modo costante nella ricerca di modalità, strategie e tecniche per affrontare la conflittualità fra individui e fra istituzioni, anche in collaborazione con L’Università Cattolica di Milano.

In specifico, siamo impegnati in una ricerca longitudinale che coinvolge tutti i progetti di mediazione scolastica realizzati negli anni dalla nostra associazione. Il primo step di ricerca si è chiuso nel marzo 2019 e la ricerca verrà presentata nel convegno dell’11 Aprile 2019.

Formazione

L’Istituto organizza percorsi di formazione inerenti la gestione positiva del conflitto e la mediazione scolastica, sia presso le proprie sedi, sia nelle sedi del committente, che ne fa richiesta.

Organizza, inoltre, incontri finalizzati a sensibilizzare la comunità circa il conflitto e le strategie per affrontarlo con la finalità di diffondere la cultura della mediazione.

La collaborazione con ordini professioniali e le istituzioni del territorio ha dato origine, negli anni, a percorsi di formazione inerenti in particolare la famiglia e il conflitto, la scuola e il conflitto. I percorsi di formazione hanno visto la partecipazione di avvocati, insegnanti, assistenti sociali e psicologi/psicoterapeuti, appartenenti agli enti pubblici o professionisti privati.

Consulenza

L’istituto di Mediazione di Brescia svolge attività di consulenza relativa al tema della gestione dei conflitti negli ambienti di lavoro (azienda, associazioni, cooperative, scuole ed istituzioni) e negli ambienti di vita (condomini, associazioni sportive e di volontariato).

Il conflitto ha a che fare con la relazione tra due o più persone e per questo è anche parte integrante dei luoghi di lavoro. L’esigenza di far convergere contributi di persone e ruoli diversi genera inevitabilmente tensioni che se ben gestite consentono di apprendere, lavorare bene e progredire. La sfida è sperimentare strategie e soluzioni che tengano in considerazione gli interessi e gli obiettivi delle persone coinvolte e dell’azienda, associazione, istituzione di cui fanno parte.

Quando non è possibile attivare una vera e propria mediazione, i professionisti dell’istituto forniscono a chi intende curare la relazione conflittuale un accompagnamento verso strategie che possono migliorare la relazione.

Supervisione

I professionisti dell’istituto offrono percorsi di supervisione alla mediazione famigliare e scolastica sia attraverso incontri individuali, sia attraverso gruppi di lavoro e covisione.